Giornata internazionale per l’eliminazionedella violenza contro le donne

#25Novembre: Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne 2019.
Fino a dieci anni fa, nemmeno conoscevamo la parola #femminicidio. Poi,è diventata tristemente nota, alle cronache ed a tante famiglie, che hanno perso figlie o sorelle.
L’ultimo caso è di Partinico, una ragazza, resta incinta del proprio uomo, che è sposato, lei gli comunica la notizia, lui la uccide.
In Italia, ogni 72 ore, una donna viene uccisa, da una persona che ama o che ha amato, marito, convivente, ex compagno. E non è per gelosia, possesso, è follia! È violenza. E, non può essere amore quando un uomo ti chiude in casa e ti taglia al mondo, alle tue passioni, alla tua libertà.
Per contrastare la violenza sulle donne, che è il più miserabile degli atti umani, abbiamo lavorato alla definizione ed all’approvazione di un pacchetto di norme chiamato “Codice Rosso”, che ha stabilito pene più severe, indagini più veloci e l’introduzione dei reati di “revenge porn” e di sfregio al viso, infine, in relazione alla violenza sessuale subita, abbiamo esteso il termine concesso alla persona offesa di sporgere querela, dagli attuali 6 a 12 mesi.
Le norme del Codice Rosso sono entrate in vigore dal 9 agosto scorso, erano provvedimenti attesi da anni per i quali abbiamo dato battaglia affinché fossero approvate al più presto.
Per questa #Giornata particolare, palazzo Monte Citorio, a partire dalle 18, illuminerà la propria facciata di arancione, aderendo alla campagna di sensibilizzazione internazionale delle Nazioni Unite UN Women: “Onu Orange the world”.
Il colore arancione simbolizza un futuro più luminoso, libero dalla violenza.
Voglio ricordare poi un numero nazionale “prezioso”. Appuntatelo, diffondetelo, fatelo conoscere a tutte quelle che conoscete e che sono o potrebbero essere in pericolo: è il 1522 a cui rivolgersi in caso di violenza, uno strumento utile per indicare, a chi ne avesse bisogno, come iniziare un percorso di uscita da una situazione insopportabile.
Ogni giorno dobbiamo portare avanti il nostro convinto impegno per la promozione dell’uguaglianza di genere e per la lotta contro ogni forma di discriminazione e violenza contro le donne. Ciascuno come parlamentare!