Home

Andrea Caso
Andrea Caso
LUIGI DI MAIO DOPO LE CONSULTAZIONI CON MATTARELLA FISSA I 10 IMPEGNI PER L’ITALIA

La delegazione del MoVimento 5 Stelle guidata da Di Maio è stata ricevuta stamani dal Capo dello Stato per noi “punto di riferimento autorevole e fondamentale di questa delicata fase che il Paese sta vivendo”.
La nostra posizione anche al Quirinale è stata lineare, limpida, decisa, come potete vedere da giorni. Di seguito una sintesi di quanto è stato dichiarato oggi al termine dell'incontro:

“A causa di questa crisi, aperta l’8 agosto, il Consiglio dei Ministri non riesce ad approvare le leggi che servono a salvare il lavoro a migliaia di italiani: Whirpool a Napoli con 400 lavoratori rischia di chiudere, l’ex Ilva di Taranto con migliaia e migliaia di lavoratori è sospesa in un limbo, l’Alcoa in Sardegna non può riaprire, i giovani ciclofattorini riders non avranno le tutele occupazionali che hanno gli altri lavoratori. Quota 100 e il reddito di cittadinanza rischiano di saltare a fine anno. All’attenzione del Capo dello Stato abbiamo portato le nostre preoccupazioni, soprattutto per i rischi che vanno delineandosi verso l’economia italiana e milioni di famiglie, in relazione a un possibile aumento dell’Iva e del ritorno alla Legge Fornero. Qui non si rischia di tornare indietro al 4 marzo 2018, qui si rischia di riportare il Paese in una condizione non diversa da quella della crisi del 2008. Non è giusto che a pagare questa crisi di Governo, che rischia di mandare ora in esercizio provvisorio l’Italia, siano gli italiani.

Abbiamo fissato dieci obiettivi prioritari per l’Italia:

📌 Sono 10 impegni 📌che abbiamo preso con gli italiani e che devono essere portati a compimento:

1. Taglio del numero dei parlamentari.
Manca un solo voto per completare la riforma, per noi deve essere un obiettivo di questa legislatura e deve essere tra le priorità del calendario in aula.

2. Una manovra equa: stop all’aumento Iva, salario minimo, taglio del cuneo fiscale, sburocratizzazione, famiglie, disabilità e emergenza abitativa.
Gli italiani rischiano di pagare 600 euro a famiglia in più nel 2020 e questo va impedito assolutamente. Avevamo promesso di abbassare le tasse per le imprese che assumono e va fatto. Ci sono ancora centinaia di norme fiscali inutili che hanno prodotto centinaia di tasse occulte per le imprese. Va dichiarato illegale qualsiasi stipendio da 2 o 3 euro all’ora. Misure per il sostegno alle nascite e alla disabilità.

3. Ambiente. Un’Italia 100% rinnovabile.
Dobbiamo realizzare un Green New Deal che nei prossimi decenni porti l’Italia verso l’utilizzo di fonti rinnovabili di energia al 100 per cento. Basta con inceneritori e trivelle, SI all’economia circolare e alla eco-innovazione. Norme contro l’obsolescenza programmata.
Una legge su rifiuti zero ed investimenti pubblici sulla mobilità sostenibile.

4. Una legge sul conflitto di interessi e una riforma della Rai
L’Italia ha bisogno di una seria legge sul conflitto di interessi. Serve una riforma della Rai ispirata al modello BBC inglese: se i cittadini pagano il canone hanno diritto a una tv di qualità.

5. Dimezzare i tempi della giustizia e riformare il metodo di elezione del Consiglio superiore della Magistratura. I cittadini e le imprese hanno bisogno di una giustizia efficace e veloce: noi abbiamo pronta una riforma che porta al massimo a 4 anni i tempi per una sentenza definitiva.

6. Autonomia differenziata e riforma degli enti locali.
Va completato il processo di autonomia differenziata richiesta dalle regioni Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna, istituendo contemporaneamente i livelli essenziali di prestazione per tutte le altre regioni per garantire a tutti i cittadini gli stessi livelli di qualità dei servizi.Va anche avviato un serio piano di riorganizzazione degli enti locali abolendo gli enti inutili.

7. Legalità: carcere ai grandi evasori, lotta alle mafie e ai traffici illeciti.L’evasione fiscale oggi costa agli italiani decine di miliardi di euro.

8. Un piano straordinario di investimenti per il sud.

9. Una riforma del sistema bancario.
Se metto in banca i miei soldi voglio sapere se vengono investiti in economia reale o se qualcuno ci gioca in borsa.

10. Tutela dei beni comuni.
La scuola pubblica è un bene comune: serve prima di ogni altra cosa una legge contro le classi pollaio e valorizzare la funzione dei docenti.

L’acqua è un bene comune: bisogna approvare subito la legge sull’acqua pubblica. 💦
La nostra sanità va difesa dalle dinamiche di partito spezzando il legame tra politica regionale e sanità valorizzando il merito.

Le nostre infrastrutture sono beni pubblici pagati dai cittadini ed appartengono ai cittadini ed è per questo che va avviata la revisione delle concessioni autostradali.

Abbiamo specificato al Presidente della Repubblica che il voto è un’ipotesi che non ci intimorisce affatto. Al contrario, siamo stati noi a dire in passato, e lo pensiamo tuttora, che ogni qualvolta i cittadini possano esprimersi è sempre una vittoria della democrazia. Ma il voto non può essere la fuga dalle promesse fatte agli italiani. E' anche vero che i cittadini ci hanno votato il 4 marzo del 2018 per cambiare l’Italia e non per cambiare il MoVimento 5 Stelle.

Al MoVimento 5 Stelle questo coraggio non è mai mancato, quello di agire per l’Italia e non per i propri interessi, a costo anche di perdere consenso.
In queste ore abbiamo avviato le interlocuzioni necessarie per individuare una maggioranza solida, al servizio dei cittadini, che voglia convergere sui punti esposti”.

Sul #blogdellestelle il discorso integrale del nostro Luigi Di Maio tenuto al termine dell'incontro con il Presidente Mattarella ➡️https://is.gd/9V9POI
Andrea Caso
Andrea Caso
Su la Repubblica il social media di #Salvini si è arreso all'evidenza dei fatti. Avevano davanti a loro un "gigante": CONTE.

Siamo in una crisi assurda, avevamo un contratto di Governo da portare a termine, il bilancio dei nostri ministri a 5 stelle era davvero positivo, un Presidente del Consiglio eccellente. Tutto all'aria, e per cosa?

Giudicate Voi!
Andrea Caso
Andrea Caso
Un grazie a Giuseppe Conte, un Presidente che ha svolto con il cuore il suo incarico.
Viva l’Italia !
Andrea Caso
Andrea Caso
Buongiorno !

Oggi al Senato saremo tutti accanto al nostro Presidente del Consiglio!

Voi ci sarete?

Potrete seguire la seduta in diretta streaming sulla pagina di Giuseppe Conte.

Forza💪🏻 lavoriamo per il bene degli italiani! 🇮🇹
Andrea Caso
Andrea Caso
*A ROMA PER LA RIUNIONE DEPUTATI E SENATORI M5S. VI AGGIORNERÒ*

Il momento è delicato, questa settimana dei lavori parlamentari è cruciale, per noi e per la vita del Paese. Ci attendono decisioni e scelte importanti che prenderemo tutti insieme. Come sempre. La nostra attività interna avviene infatti mediante un’assemblea congiunta. Anche in questo sta la grandezza del MoVimento.

I 5 stelle, che erano definiti "giovani inesperti ed incompetenti" oggi sono visti come i traditi, che meritano stima, lontani da strategie e da trame. Chi invece veniva indicato come uno, "esperto e capace", è finito in soli 10 giorni in un angolo, in cui si è andato a mettere da solo. E’ evidente che vorrebbe tornare indietro, ma è troppo tardi.

Sui social come al telefono, messaggi o chiamate, in tanti ci avete manifestato la vostra stima e vicinanza, l’incoraggiamento ad andare avanti. Voglio dirvi grazie. E, se certi sondaggi riportati dai soliti giornali, segnalano ancora percentuali bulgare per il Capitano, non credeteci! A noi è bastato guardare in che modo in tante piazze italiane è stato accolto il capo della Lega in questi giorni.
Andrea Caso
Andrea Caso
+++ULTIM'ORA+++ VI AGGIORNO SULLE DECISIONI ASSUNTE DAL MOVIMENTO!

Oggi il capo politico del MoVimento 5 Stelle Luigi Di Maio ha incontrato Beppe Grillo, Davide Casaleggio, Roberto Fico, Alessandro Di Battista , Paola Taverna e i capigruppo M5S di Camera e Senato Francesco D'Uva e Stefano Patuanellii.

https://www.ilblogdellestelle.it/2019/08/ecco-come-la-pensa-il-movimento-5-stelle.html

Rassegna Stampa

Riforma RCA. Caso M5S

GIOVEDÌ 25 LUGLIO 2019 16.34.02 Villarosa (M5S): Avviato iter per riforma RCA, minori costi e più equità Villarosa (M5S): Avviato iter per riforma RCA, minori costi e più equità Roma, 25 lug. (LaPresse) – “Come promesso – dando seguito all’ordine del giorno approvato con parere positivo del Governo – abbiamo avviato l’iter legislativo per la …

Biografia

Andrea Caso, 33 anni, è Portavoce alla Camera del gruppo parlamentare del MoVimento 5 Stelle. Alla sua prima Legislatura. Eletto nel collegio dell’area flegrea, cresciuto e residente a Marano, dove ha il proprio studio professionale di consulente tributario e del lavoro.

Componente della VI Commissione Permanente della Camera dei Deputati (Finanze) ha scelto di occuparsi di tributi e di riscossione, ha presentato una proposta di legge sul caro assicurazione e pubblicato due atti parlamentari riguardanti i lavoratori postali per i quali invoca, con Tavoli, riunioni ed audizioni, la stabilizzazione occupazionale.

Dal maggio 2018, si è distinto sulle cronache locali e nazionali, per le sue battaglie in difesa dei livelli occupazionali all’interno dei Grandi marchi esteri presenti in Campania, pronti a delocalizzare o a licenziare i lavoratori per nuovi investimenti. Attivo nelle audizioni e nella produzione di atti legislativi, proviene da Marano di Napoli, città sciolta in diverse occasioni per infiltrazioni. “Mi sono sempre impegnato sul fronte della legalità e della giustizia, per difendere categorie socialmente deboli e cercare la verità delle cose – spiega – per questo mi procuravo le relazioni della Commissione Antimafia, approfondendo e documentandomi su situazioni territoriali a me vicine, pensare ora di farne parte mi emoziona ed al tempo mi carica di una responsabilità.

Storico attivista, fondatore nel 2013 del Meetup “Amici di Beppe Grillo” di Marano di Napoli, nel 2017 ha voluto fortemente anche un punto AntiEquitalia e caro bollette come punto di riferimento locale per aiutare i cittadini nel richiedere rimborsi o fare chiarezza sui pagamenti dovuti alle casse comunali. Da 5 anni, educatore giovani (dai 18 ai 22 anni) presso la  Parrocchia San Ludovico D’Angiò di Marano. 

Nel settembre scorso è stato nominato componente della Commissione Bicamerale d’inchiesta Antimafia. Una nuova ed avvincente pagina nel suo cammino personale ed istituzionale.

“Un onore essere chiamato a fare parte della Commissione Antimafia a cui i cittadini e politici onesti guardano con fiducia, riconoscendole credibilità ed impegno” ha commentato appena appresa la nomina nella prestigiosa Commissione parlamentare.

Lavori Commissione

Contatti

Compila il form sotto per invitarmi ad un evento o per segnalarmi un problema, del territorio o delle commissioni di mia competenza, finanze ed antimafia.